Scoordinator Salvation

La prima lezione dell’anno, tenuta dal Senpai, ha mostrato in tutta la sua illuminante verità quanto io e i Kihon siamo ancora distanti. E siamo ancora distanti un bel po’, diciamo che per raggiungerli mi devo far accompagnare da qualcuno, a piedi non se ne parla nemmeno.

La cronaca.

Nei sommessi rumori di corridoio iniziano a serpeggiare supposizioni e tremolanti possibilità riguardo la natura e la durata dell’allenamento non agonistico. L’assenza del Sensei alimenta paure e angosce del primo allenamento postbaccanali, e la vox populi inizia a considerare varie possibilità:

  • La temuta prova del panettone eseguita dal Senpai con il Sensei collegato in teleconferenza, dotato di telecomando e frusta virtuale. Chi fallisce la prova sarà punito con flessioni Seiken per l’eternità.
  • Allenamento impostato esclusivamente su Jumping Squat, in decine di gruppi di 120 ripetizioni, fino a lavaggio e candeggio del pavimento del Dojo. Gli studenti poi vengono portati via dalla squadra di pulizie la mattina dopo.
  • Inizio di allenamento regolare (essendo lezione Shinseikai, regolare ha un altro significato oltre a quello del Devoto-Oli) e dopo 27 minuti il Sensei si presenta a sorpresa selezionando pochi ed infausti studenti per qualche round di riscaldamento (per lui).

Dopo un riscaldamento veloce ed intenso, il Senpai annuncia pubblicamente il soggetto della lezione: i Kihon. La prova del panettone è solo rimandata, ma questo non mi tranquillizza. Continuo ad avere movenze da cotechino precottura sansilvestrina, e la pratica dei Kihon mi conferma lo stato di seminfermità corporale (la mentale è già conclamata, come sapete).

Ripasso mentalmente le tecniche contenute nella tabella del vecchio sito riguardale senza pause e soprattutto ricorda i movimenti e ricorda che parte della terminologia è contenuta all’interno del comando verbale fai attenzione alla posizione di partenza e pensa sempre di avere un’avversario della tua statura non perdere l’equilibrio gira il pugno in fase finale per colpire con il Seiken attento al movimento di anca e spalla deve essere compiuto correttamente colpisci con tutto il corpo l’avversario è un ostacolo da superare il colpo deve oltrepassarlo e respira respira respira il respiro è vita anca e spalla durante i tsuki ruota il piede anche esageratamente durante i mawashi geri e rimani concentrato concentrato guarda sempre avanti e soprattutto ascolta ascolta ascolta 

Primo comando del Senpai: swooosh.
Liscio totalmente la posizione e la tecnica. Riesco a recuperare durante l’esecuzione dei Kihon, ma continuo a sbagliare la prima esecuzione di ogni comando. Gli indizi per eseguire i comandi li ho in testa, ma la mente e il corpo sono scoordinati.

In fase post-bellica, il Senpai mi rassicura dicendo che sono solo all’inizio e che avrò tempo di imparare. Il cammino è lungo, il tempo del cotechino è finito (epifania, tutte le feste porta via) e domani la prova panettone. Si ricomincia.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s